/

Descrizione


ūüďć Itinerario: Peccioli, Palaia, San Miniato

L’itinerario inizia lungo la SP della Fila all’uscita della SGC Firenze Pisa Livorno. Questa volta deviamo sulla nostra sinistra all’altezza di¬†Peccioli¬†che ci accoglie con l’inconfondibile profilo del campanile della Pieve di San Verano. Il centro storico, accessibile anche tramite ascensore, √® caratterizzato dai “chiassi”, strette vie che si aprono anche sullo sfondo del paesaggio collinare, e da installazioni di arte contemporanea.


1. Peccioli

Peccioli | Strada del Vino | Terre di Pisa

Peccioli

Peccioli vanta un interessante e vario polo museale composto dal Museo di Palazzo Pretorio, il Museo di Arte Sacra, e il Museo Archeologico. Per le famiglie con bambini anche il parco avventura urbano Pecciolo Avventura e un parco preistorico poco fuori dal paese.

Tra le numerose aziende vinicole facciamo tappa all’azienda agricola e agriturismo¬†Le Palaie, che vanta una cantina dal design moderno con¬†punto panoramico sulle colline. Dispone di spazi adatti a ospitare eventi e matrimoni, oltre le degustazioni di vino. Tinaia e barriccaia ospitano una mostra permanente di scultura e pittura.

Seconda tappa alla¬†Tenuta di Ghizzano, una delle aziende agricole pi√Ļ antiche del territorio e anche una delle pi√Ļ innovative che propone visite alle cantine storiche, degustazioni di vino e olio extravergine di oliva, visita al caratteristico Giardino all’Italiana (“Giardino Sonoro“) con spettacoli estivi.

2. Palaia

Palaia | Strada del Vino | Terre di Pisa

Palaia | ©Erica Braccini

A poca distanza troviamo il grazioso borgo medievale di Palaia, con la bella Pieve Romanica di San Martino location di matrimoni e assai apprezzata dalle corali per la sua acustica. Da non perdere il borgo di Montefoscoli che vanta il misterioso Tempio di Minerva Medica ricco di simboli esoterici e massonici che pare abbia ispirato Mary Shelley, e il Museo della Civiltà Contadina che valorizza le tradizioni delle generazioni passate.

Qui potrete scoprire Villa Saletta, “borgo fanstasma” e location di film e di un originale programma estivo di teatro popolare. Nei pressi del borgo si trova l’omonima azienda Villa Saletta, appartenuta in passato alla famiglia dei Riccardi (banchieri dei Medici). Il recupero delle attivit√† agricole, in particolare dei vigneti, ha proiettato l’azienda all‚Äôavanguardia nella produzione di vini di qualit√†. Villa Saletta offre ospitalit√† in antichi casolari ristrutturati. La tenuta √® aperta alle visite con degustazioni guidate dei vini.

Ultima tappa¬†Usiglian del Vescovo, che deve il suo nome alla contesa medievale tra i Vescovi di Pisa e Lucca. La tenuta si estende su terreni antichissimi e ricchi in fossili marini. Non a caso, le visite con degustazioni vini prevedono anche la caccia al fossile o al tartufo.¬†L’azienda ha¬† mantenuto la barriccaia e la sala di rappresentanza negli edifici medievali, dove si trova un cunicolo sotterraneo che serviva come via di fuga.

3. San Miniato

San Miniato | Strada del Vino | Terre di Pisa

San Miniato

L’itinerario prosegue in direzione San Miniato, luogo del tartufo bianco,¬†apprezzato anche per il vino, tanto che qui si √® costituita l’Associazione Vignaioli della quale fanno parte aziende che producono principalmente¬†vino, ma anche olio di oliva. Il terroir accoglie varie uve autoctone, tutte con una loro storia tra cui si segnala, per la sua rarit√† in Italia, la presenza del vitigno¬†tempranillo, che sembra affondare le proprie origini nei viaggi dei pellegrini sulla Via Francigena, che nel Medioevo passava da queste parti.

‚ĄĻÔłŹ Info:
stradadelvinocollinepisane@gmail.com
Strada del Vino delle Colline Pisane