/

DESCRIZIONE

Ghizzano è decisamente uno dei luoghi più “instagrammati” delle Terre di Pisa. Deve la sua notorietà alle case colorate e alle installazioni di arte contemporanea che arricchiscono strade e vicoli. Il borgo si trova a circa 10 minuti d’auto da Peccioli, mentre da Pisa ci vorranno 40 minuti circa.

Le case colorate in via di Mezzo

Le case colorate, una delle attrazioni più fotografate dai turisti, si trovano in via di Mezzo. Si tratta in realtà di un’opera d’arte, realizzata nel 2019 da David Tremlett, maestro dell’avanguardia e famoso per i suoi wall-drawings (vedi il Triangolo Verde nella vicina Legoli). Il colore dominante sulle facciate delle abitazioni è il verde, insieme alle sfumature dei colori che riprendono quelli della terra e delle colline.
I tratti decisi lineari evidenziano porte e finestre degli edifici. 


Le opere di Patrick Tuttofuoco

Patrick Tuttofuoco è tra gli artisti che hanno reso Ghizzano un borgo con un’identità forte. Le sue tre installazioni, del ciclo “Elevatio corpus” (corpo portante) si ispirano ai ritratti di San Michele, di San Sebastiano e di San Giovanni, costruiti rispettivamente in neon, marmo e ferro. Si tratta degli stessi santi raffigurati in una cappella a Legoli da Benozzo Gozzoli, fuggito qui per paura della peste mentre lavorava agli affreschi del Camposanto Monumentale di Pisa (1479). Tuttofuoco è autore, inoltre, della passerella “Endless Susnset” di Peccioli.


“Solid sky” di Alicja Kwade

Alicja Kwade ha invece realizzato la scultura “Solid Sky”, che si trova all’ingresso della chiesa dei SS Germano e Prospero: si tratta di un blocco di pietra azzurra proveniente dal Sud America e particolare per le venature, levigato fino ad ottenere una sfera perfettamente liscia.



Ti è stato utile?
3
Resta aggiornato!