/

DESCRIZIONE

Fuori dalle mura medievali dietro Piazza dei Miracoli, il cimitero ebraico ospita dal 1674 le sepolture degli ebrei pisani e non soloDi particolare interesse sono la qualità e varietà stilistica delle tombe, che vanno dalle tradizionali forme ebraiche a parallelepipedo ai monumenti stile Impero in stile Liberty di primo Novecento.

La differente provenienza geografica dei sepolti dimostra quanto nei secoli la presenza ebraica a Pisa sia stata variegata e testimonia anche la scelta di molti ebrei (soprattutto da Spagna e Portogallo) di essere sepolti nel cimitero pisano, in virtù del contesto monumentale in cui è inserito. Documenti e testimonianze attestano l’esistenza a Pisa di almeno quattro cimiteri ebraici dal XIII secolo a oggi.



Nel cimitero si trovano anche le tombe dei soldati ebrei caduti nella Prima Guerra Mondiale e, soprattutto, degli ebrei vittime della violenza nazi-fascista. I nomi di coloro che furono deportati e scomparvero nei campi di sterminio, sono ricordati da una lapide sul muro della cappella mortuaria.

Il Cimitero è visibile dall’alto delle mura medievali, salendo dal punto di accesso della Torre di Santa Maria.