/

DESCRIZIONE

Il monastero di Santa Chiara risale al 1226 e ad abitarlo per secoli furono le suore clarisse, finchè nel periodo napoleonico non fu trasformato in un conservatorio per l’educazione di giovani ragazze. Dagli anni ’90 il Conservatorio accoglie il Museo di Santa Chiara che custodisce opere di grande valore artistico come la grandiosa tavola con l’Immacolata Concezione, opera di Iacopo Chimenti detto l’Empoli del 1596, di scuola fiorentina. Tra le altre opere, le due croci dipinte del XIV secolo e il Noli me tangere di Ludovico Cardi detto il Cigoli.

La collezione si compone inoltre di arredi liturgici, reliquiari tra cui quello donato dalla famiglia Bonaparte nel XVIII secolo in ebano e avorio, nonché manufatti artistici portati in dote dalle fanciulle che prendevano il velo, ma anche di splendidi lavori di ricamo eseguiti dalle stesse monache.

Il Museo del Conservatorio di Santa Chiara si trova in Via Roma, 15 e fa parte del Sistema Museale di San Miniato

Virtual tour