/

DESCRIZIONE

Oratoio, insieme alla frazione di Riglione, è un quartiere a 4 km da Pisa lungo la Via Tosco Romagnola per Cascina e Pontedera. L’insediamento si trovava in una posizione strategica tra la via Fiorentina e la strada che si raccordava alla Via Emilia.

Il primo documento che attesta la presenza dell’antica Chiesa di San Michele è del 1138, e proviene dal monastero di San Michele in Borgo a Pisa. La dedica a San Michele Arcangelo fa tuttavia pensare a un culto già in epoca longobarda, considerate anche le strutture murarie del nucleo più antico risalenti al IX o X secolo, poi rialzate nel XII. A quest’epoca risalirebbe anche il campanile della chiesa di San Michele degli Scalzi a Pisa o della Basilica di San Piero a Grado.

L’aspetto attuale deriverebbe dall’allungamento definitivo della navata del XIII secolo. Nel corso dei secoli la chiesa ha subito modifiche, come l’abbattimento ottocentesco dell’abside medievale, la costruzione di due cappelle laterali e del nuovo altare in pietra (usando pietre di recupero della chiesa).

La facciata presenta due oculi, l’interno ha mantenuto la semplice decorazione di stampo medievale, arricchita da alcune pale d’altare, come il dipinto di Achille Soli dedicato alla Madonna del Rosario (1596), la cornice ottocentesca con i Quindici misteri e un dipinto settecentesco dedicato all’Angelo custode.



Ti è stato utile?
1
Resta aggiornato!