/

DESCRIZIONE

La villa, alle porte di Montopoli, è un edificio signorile a pianta quadrangolare, con un loggiato tripartito su entrambi i prospetti principali, uno dei quali si affaccia su uno splendido giardino all’italiana, teatro di cerimonie come il matrimonio tra Antonella Bechi Piaggio e Umberto Agnelli e quello di suo figlio Giovanni Alberto Agnelli con l’americana Avery Howe. Uno scenario caratterizzato da piante potate secondo l’arte topiaria in enormi sculture, eleganti fontane in pietra, camelie japoniche e numerose piante centenarie, tra cui il platano plurisecolare dal tronco largo sei metri.

Pare che la struttura, costruita inizialmente come avamposto contro Pisa, fosse stata un dono della Repubblica di Firenze a Gino di Neri Capponi. Il celebre scultore e architetto fiorentino Bartolomeo Ammannati completò l’edificio principale, trasformandolo in una dimora aristocratica nel 1589.

Nel 1953 la villa viene acquistata dalla famiglia Piaggio-Agnelli. Particolarmente affascinato dal luogo, Giovannino Agnelli decise di tenere qui il suo matrimonio nel 1996; dopo la sua prematura morte, la madre decise di aprire al pubblico la villa, per mostrarne le bellezze . Villa Capponi fa oggi parte della tenuta di Varramista, famosa per le sue cantine dalle quali escono rinomati vini che possono essere degustati durante le aperture al pubblico