/

DESCRIZIONE

L’Oratorio di San Giovanni Battista che si affaccia sul corso principale di Cascina, appartiene al complesso della Pieve Romanica di Santa Maria Assunta. L’Oratorio fu fatto costruire a fine Trecento dal nobile pisano Bartolo Palmieri da Cascina, dell’ Ordine dei Cavalieri Gerosolimitani, che commissionò anche l’imponente ciclo di affreschi interni.

La semplice struttura quadrangolare in laterizio ha un interno a navata unica, decorato da un sorprendente ciclo di affreschi dipinti nel 1398 dal pittore senese Martino di Bartolomeo (autore di affreschi presenti nel Duomo di Siena), raffiguranti storie dell’Antico Testamento, con immagini di Santi, Profeti, Evangelisti, figure dello Zodiaco. Il ciclo figurativo aveva la funzione di “libro” religioso per i fedeli poveri e analfabeti, una sorta di “Biblia pauperum” .

 



L’Oratorio passò poi ai Cavalieri di Malta e dopo varie vicissitudini è diventato proprietà del Comune di Cascina. In epoca napoleonica, a seguito della soppressione dei beni di confraternite e ordini religiosi, l’edificio fu utilizzato prima come magazzino (1785) di legnami e zolfo, poi come stalla e falegnameria, finché nel 1919 divenne proprietà delle Suore Teresiane di S. Martino che di recente hanno lasciato l’edificio.




Iscriviti alla nostra Newsletter!