/

DESCRIZIONE

La ferrovia Lucca – Pontedera avrebbe dovuto costituire il primo tronco della più lunga linea che conduceva a Saline di Volterra, ma il tratto Pontedera – Saline non fu mai realizzato. La linea fu così relegata ad un interesse esclusivamente locale. Distrutta dai bombardamenti alleati e dai Nazisti in ritirata negli ultimi anni della seconda guerra mondiale, fu in gran parte ricostruita ma mai riattivata. Venne ufficialmente sospesa nel 1958 e mai più ripristinata.

La sede ferroviaria è visibile a tratti, generalmente invasa dalla vegetazione spontanea. Nei pressi di Calcinaia sono ancora visibili due delle sei arcate del ponte sull’Arno, mentre sono ancora esistenti quasi tutte le ex-stazioni e parte degli ex-caselli. Il progetto della linea, lunga 25,3 km, fu presentato nel 1920 e i lavori sterminarono nel 1926. L’inaugurazione avvenne nell’ottobre 1928. La stazione e il ponte con le sei arcate, ciascuna di 21,50 metri di ampiezza, funzionarono fino all’estate 1944 quando durante il Secondo Conflitto mondiale furono bombardati dagli alleati.

La parte crollata del ponte è stata reintegrata da una struttura in ferro progettata con lo scopo di sostenere le tubazioni della rete idrica che attualmente lo attraversano. Dopo la fine della guerra ed in tempi recenti sono state avanzate più volte delle proposte per riattivare la linea ferroviaria, ma nessuna di queste si è mai concretizzata.



Resta aggiornato!