/

Descrizione

Pontedera è la porta di accesso alla Valdera. Per la sua posizione alla confluenza dell’Era e dell’Arno, si è trovata al centro delle guerre tra Pisa, Lucca e Firenze. A partire dal Rinascimento, ha assunto una vocazione commerciale, tanto da ottenere l’autorizzazione a una fiera annuale tra le più antiche della Toscana.

La Piaggio

Museo Piaggio

Pontedera è città dei motori. Nel 1924 Rinaldo Piaggio vi trasferì parte della industria genovese di costruzioni aeronautiche. Piaggio ingrandì gli stabilimenti cittadini, divenendo parte integrante della città e costruendo un quartiere per i dipendenti. Nella Seconda Guerra Mondiale la città fu bombardata proprio per la presenza degli stabilimenti aeronautici. Con la fine del conflitto e la conversione in fabbrica di motocicli, Pontedera e la Piaggio parteciparono al boom economico degli anni Sessanta.

Dal 2000 è sede del Museo Piaggio, gestito dall’omonima Fondazione, il più grande museo in Italia dedicato alla moto e uno dei più grandi in Europa: 5000 mq dove si possono trovare testimonianze della produzione ferroviaria e aeronautica prebellica, la collezione Vespa con i suoi più famosi modelli, la collezione Piaggio con Ape Ciao e i ciclomotori, e i marchi sportivi del gruppo Piaggio, ovvero Aprilia, Gilera e Moto Guzzi.

Sempre in un ex-capannone della Piaggio è inoltre ospitato il Polo Sant’Anna Valdera, centro d’eccellenza della robotica e della tecnologia informatica.

L’arte contemporanea

Montecastello | Pontedera | Terre di Pisa

Montecastello

Pontedera è diventata anche un riferimento dell’arte contemporanea: il Centro Espositivo Otello Cirri, le sculture permanenti sulle rotonde stradali, nei parchi e nelle piazze (come le “panchine d’autore” in Piazza Garibaldi) e il Muro di Baj lungo la ferrovia. Due centri espositivi completano l’offerta: il centro espositivo PALP a Palazzo Pretorio dove si svolgono le più importanti mostre, e il Centro Sete Sois Sete Luas vicino al Museo Piaggio.

Anche l’attività teatrale è un punto di forza: il nuovo Teatro Era ospita la Fondazione Pontedera Teatro, conosciuta all’estero per la sua produzione sperimentale.

Nei dintorni si segnalano i borghi collinari di Treggiaia e Montecastello (col parco della Villa Torrigiani Malaspina), mentre a La Rotta il museo dei mattonai, che ha recuperato la tradizione delle fornaci che fino all’Ottocento producevano laterizi utilizzando le sabbie argillose dei fiumi.



Vedi Pontedera in:

Informazioni
Associazione culturale Sete Sóis Sete Luas
per conto dell’Unione Valdera
viale Rinaldo Piaggio, 82
56025 Pontedera
t. 388 7583081
www.rmvaldera.it

 

Zona geografica
Valdarno Inferiore

Abitanti
oltre 29.000

Distanza da Pisa
26 km