/

DESCRIZIONE

Tre Colli è una frazione del comune di Calci lungo la strada provinciale 56 del Monte Serra, vicino a Castelmaggiore. Quest’ultimo era il castello di Calci (1222) e antica sede comunale, in posizione dominante sulla piana dell’Arno, dove sorgeva una residenza arcivescovile, nota come “villa dell’arcivescovo” (1120). L’edificio più importante di Castelmaggiore è la Chiesa alto medievale di San Michele Arcangelo, citata già nel secolo XIX nei documenti della Badia di San Savino.

Tre Colli è attraversato dal torrente Zambra ed è sovrastato, oltre che dal Monte Serra, dalle altre due maggiori cime del Monte Pisano: il monte Cascetto (902 m) e il monte Pruno (872 m).

Qui si trova la chiesa parrocchiale “tra i colli” dedicata a San Bartolomeo e attestata fin dal XIII secolo. Era una delle sedici chiese medievali succursali della Pieve dei Santi Giovanni ed Ermolao (a Calci). Il suo campanile è stato realizzato sulle rovine di una delle torri della cinta muraria del borgo, distrutta dai Pisani durante le guerre contro Lucca. La pieve è in stile romanico pisano con facciata in pietra. Al suo interno sono conservati un singolare fonte battesimale, un Crocifisso ligneo e una Madonna delle Grazie assai venerata dalla gente del posto, tanto che la chiesa ha preso il nome di Santuario della Madonna delle Grazie.

Nella chiesa ogni anno viene allestito un presepe artigianale che vuole ricordare le tradizioni e i mestieri della “Valgraziosa”, la valle per cui Calci era un tempo famosa sia per la sua bellezza che per la presenza di numerosi  mulini lungo i torrenti



Resta aggiornato!