/

07 Settembre 2019 - 20 Settembre 2019
ore: 20:30 - 22:30

-

Piazza Duomo
Piazza Duomo
56100 Pisa

Il Festival “Anima Mundi” è la tradizionale rassegna Internazionale di Musica Sacra, organizzata dall’Opera della Primaziale Pisana, sotto la direzione artistica di Daniel Harding. Sette i concerti in programma, alternati come sempre nella cornice suggestiva della Cattedrale e del Camposanto, per un viaggio attraverso cinque secoli di musica.
I concerti di apertura e conclusivo saranno annunciati dagli Ottoni sulla Torre: a partire dalle ore 20 consueto concerto di benvenuto di corni, trombe e tromboni. Anche quest’anno il pubblico di Anima Mundi avrà la possibilità di sostenere, attraverso libere offerte, alcuni progetti di solidarietà e assistenza sul territorio. L’iniziativa è promossa dall’Arcidiocesi di Pisa-Caritas Diocesana.

L’ingresso ai concerti è gratuito con biglietto. Inizio concerti ore 20.30.
La prenotazione dei tagliandi può essere effettuata solo online www.vivaticket.it a partire dal 4 settembre.

19° Festival Musica Sacra “Anima Mundi”

Programma 2019

Sabato 7 settembre in Cattedrale: Daniel Harding con la magnifica Orchestra della Radio svedese, di cui è direttore

Lunedì 9 settembre in Camposanto: Kristian Bezuidenhout, musiche di Wolfgang Amadeus Mozart e Joseph Haydn

Giovedì 12 settembre in Cattedrale: Trevor Pinnock e The English Concert accompagnano il controtenore Jakub Jozef Orlinski, in pagine di Georg Friedrich Händel e Antonio Vivaldi.

Sabato 14 settembre in Cattedrale: il coro Costanzo Porta e l’Orchestra Cremona Antiqua, diretti da Antonio Greco presentano il lavoro vincitore del Concorso Internazionale di Composizione Sacra Anima Mundi, andato a Gabriele Caselli con l’inno Ubi càritas et amor

Lunedì 16 settembre in Camposanto: omaggio a Johann Sebastian Bach da parte di Isabelle Faust, che esegue la serie monumentale delle Sonate e partite per violino solo.

 

Mercoledì 18 settembre in Camposanto: Il Rossignolo, ensemble italiano diretto da Ottaviano Tenerani che propone una ricognizione della favolosa musica da intrattenimento settecentesca di Georg Philipp Telemannn

Venerdì 20 settembre in Cattedrale: chiusura con lo Stabat Mater, capolavoro sacro di Gioachino Rossini. Lo affronteranno quattro solisti celebri, Sabina von Walther soprano, Aurora Faggioli mezzosoprano, Davide Giusti tenore e Simón Orfila basso, diretti da un altro protagonista fra i più ammirati del movimento di riscoperta di esecuzioni storicamente consapevoli, l’inglese Robert King,

Informazioni:
animamundi@opapisa.it