News del 01/04/2022

In tutto 5 temi, 300 appuntamenti, 9 mesi di eventi, 5 grandi testimonial

Prende il via l’anno di Volterra Capitale Toscana della Cultura con un programma che prevede 300 appuntamenti tra eventi, mostre, spettacoli e iniziative.

Un modo per celebrate il percorso di candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2022, che ha visto la città arrivare tra le 10 finaliste. Non a caso il calendario degli appuntamenti prende ispirazione dai temi inseriti nel dossier presentato proprio per la “sfida italiana”. La ri-genrazione umana è il collante di questo anno speciale per Volterra, che ha messo sicuramente al centro le persone. Tutti i temi, tutte le iniziative, prevedono il coinvolgimento attivo della cittadinanza, che sarà chiamata a collaborare, a creare, riscoprendo e dando in alcuni casi una nuova vita a spazi e luoghi che rappresentano un passato importante per la città.

I temi

Manicomio di Volterra ©Giuseppe Flavio Pagano

Volterra che include

“Volterra che include” parte sabato 2 aprile dalla maestosa Fortezza Medicea che ospita la Casa di Reclusione di Volterra e la Compagnia della Fortezza del regista e drammaturgo Armando Punzo: la prima e più importante esperienza di teatro-carcere in Italia e primo teatro stabile in carcere al mondo. Dal carcere e nel carcere, per il “Festival della Ri-generazione Umana” nasce il concerto event specific “Voglio sognare un uomo”, che sarà messo in scena alle 18 in piazza dei Priori, realizzato ad hoc da Vinicio Capossela con Armando Punzo e la Compagnia della Fortezza e la partecipazione di Giovanni Truppi.

Volterra che cura

Per “Volterra che cura” Mariangela Capossela, raffinata artista concettuale e visiva residente a Lione, lavorerà nella prima metà di giugno sulle storie e sulle persone che hanno vissuto nell’ex ospedale psichiatrico per realizzare una performance collettiva in autunno, con il coinvolgimento dei cittadini, sulle 365 lettere scritte dai pazienti dell’ospedale e mai recapitate.

Volterra che innova

Per “Volterra che innova” Luisa Bocchietto, già presidente mondiale dei designer, avvierà nel mese di giugno laboratori di design fra giovani talenti nazionali e internazionali e i maestri volterrani dell’alabastro.

Volterra che racconta

Per “Volterra che racconta” Fabio Viola, uno dei primi 50 gamification designer al mondo, progetterà con gli studenti delle scuole superiori una mostra in 3D a partire dal patrimonio artistico e architettonico utilizzando nuovi modelli di mappe urbane interattive.

Volterritorio

Per “Volterritorio” lo scrittore, poeta e paesologo Franco Arminio costruirà con i più giovani e i più anziani un “canzoniere di comunità” a partire dalle storie dei “bordi” della città. Dall’1 al 6 maggio.


Il concerto di Capossela in streaming il 2 aprile

Il 2 aprile alle ore 15 su intoscana.it, trasmetterà in esclusiva dal Carcere di Volterra la diretta videostreaming dello spettacolo di Vinicio Capossela con Armando Punzo e la Compagnia della Fortezza. La diretta continuerà poi con le riprese del corteo storico dal Carcere alla piazza dei Priori e proseguirà dalle 18 con il concerto “Voglio sognare un uomo” di Vinicio Capossela con Armando Punzo, la Compagnia della Fortezza e con la partecipazione di Giovanni Truppi.


Info e programma

Questi i temi che faranno da collante tra i tantissimi eventi, progetti, festival, mostre, visite guidate e tanto altro ancora.

Per non perdere gli appuntamenti, vi consigliamo di scaricare il programma.

Per consultare tutti gli aggiornamenti ➡️ volterra22.it