/

Descrizione

Situata tra Pisa e Lucca, San Giuliano Terme è riuscita a non farsi congestionare dal turismo di massa. Il territorio tra la valle dell’Arno e quella del Serchio si estende dalle pendici del Monte Pisano fino al Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli.

Il suo nome è legato indissolubilmente allo stabilimento termale e alle sue acque oligominerali, le cui proprietà benefiche erano note sia agli Etruschi che ai Romani. Tuttavia, il periodo di splendore delle terme fu il secolo XIX, quando ai “Bagni di Pisa” si ritrovavano importanti personalità del mondo letterario e scientifico e della nobiltà europea. Il centro benessere e termale dei Bagni di Pisa – Terme di San Giuliano offre vari programmi e trattamenti personalizzati con idromassaggio in vasca, fanghi per le reumartropatie e le alterazioni circolatorie, fitness per il recupero della forma fisica.

L’aspetto dei Monti Pisani è stato nel corso dei secoli assai modificato passando dalla originaria foresta di castagni e alberi da frutto ai terrazzamenti per la produzione di un olio d’oliva di qualità. Da qui passa infatti la Strada dell’Olio che, partendo da Vecchiano, si snoda per Calci, Vicopisano e Buti

Qui si trovano due aree protette di interesse locale (ANPIL). L’area Valle delle Fonti vuole salvaguardare le sorgenti e le strutture sfruttate nel XIV secolo per portare acqua a Pisa; tra queste spicca l’acquedotto mediceo. L’area del Monte Castellare conserva molte specie di orchidee oltre a un insediamento etrusco e alto medievale ancora in fase di studio e i ruderi della casa Bosniaski, da cui si gode un panorama che spazia fino alle isole di Capraia e Gorgona.

San Giuliano Terme è anche punto di partenza per itinerari storici e architettonici di grande interesse: la Rocca di Ripafratta, per secoli teatro di scontro tra Pisa e Lucca, le pievi romaniche di Rigoli e Pugnano e l’Eremo di Rupecava (nelle cui grotte fu istituito un refettorio per i monaci).

.

 

Punto di forza del territorio sono tuttavia le numerose ville e dimore storiche costruite tra il XV e il XIX secolo da famiglie pisane e fiorentine attratte dalla natura e dal clima mite. Alcune ville, come quella di Corliano, sono state restaurate in tempi recenti e trasformate in strutture di accoglienza turistica o per ospitare matrimoni, mentre altre come la Villa Roncioni sono diventate sede di collezioni importanti come quella della Fondazione Cerratelli che vanta una bellissima collezione di costumi di scena.

La storia degli uomini e dei manufatti hanno plasmato il paesaggio, hanno coltivato il cibo, hanno fondato la cultura del territorio sono documentati all’interno del Museo Radico a Rigoli. .



Informazioni Via XX Settembre , 1 56017 San Giuliano Terme t. 050 815064 www.visitsangiulianoterme.it/it

Zona geografica Monte Pisano

Abitanti oltre 31.000

Distanza da Pisa 5,5 km

/

Area Camper