/

Descrizione

Come molti altri borghi della provincia pisana, anche Riparbella nacque dove sorgeva un castello medievale, voluto dai conti Della Gherardesca intorno all’anno 1000, ma ciò che lo differenzia dal consueto è il  suo sviluppo, non circolare attorno alla fortificazione, ma lineare, lungo la via principale.
Da Riparbella si gode una splendida vista sulla costa degli Etruschi fino alle isole dell’arcipelago toscano. I numerosi boschi nei dintorni consentono passeggiate o pedalate al fresco lungo i percorsi naturalistici, anche escursioni a cavallo.

Informazioni
Stazione FS
Località San Martino
56046 Riparbella
t. 0586 699164
www.comune.riparbella.pi.it

 

Zona geografica
Colline Pisane

Abitanti
oltre 1.000

Distanza da Pisa
60 km

/

Cultura

Chiesa di San Giovanni Evangelista . Presepe animato
Costruita tra il 1841 e il 1845, ha subito danni sia a causa del terremoto del 1846 che durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. A navata unica con copertura a capriate, è stata affrescata da Stefano Ghizzani con scene dell’Ultima Cena. Conserva inoltre due statue lignee del XVI secolo, raffiguranti la Vergine Annunziata e l’Angelo Annunziante. Ospita il presepe animato, autentico capolavoro di abilità artigianale popolato da figure mosse da ingegnosi meccanismi.

Oratorio della Madonna delle Grazie
Eretto nel 1542, presenta esternamente una facciata a capanna in pietra, mentre internamente è strutturata con un’unica navata che termina con un altare ottocentesco; sull’altare è possibile apprezzare un antico affresco che raffigura la Madonna delle Grazie.

/

Enogastronomia

Caccia
La gastronomia locale offre una serie di piatti tipici toscani a base di cacciagione tra cui spicca il cinghiale a cui è dedicato l’appuntamento clou di Riparbella, ossia la sagra che ogni anno si svolge a novembre.

Vino
Il comune fa parte dell’itinerario Strada del Vino delle Colline Pisane.

/

Turismo attivo

Giardino degli Scornabecchi
Si tratta di un parco ricco di fauna tipica della Macchia Mediterranea: cinghiali, caprioli, daini e istrici abitano questi luoghi che lambiscono il fiume Cecina.

Itinerario panoramico
L’itinerario ad anello che attraversa la zona di Riparbella è lungo 66 km e percorrerlo di prima mattina permette di apprezzare meglio la caratteristica vista panoramica.

Parco avventura . Il giardino sospeso
Si tratta di un parco avventura che offre ai visitatori un divertimento unico nel suo genere. Percorsi acrobatici adatti a tutti, di diverse difficoltà.