/

Descrizione

Il borgo di Riparbella si trova in Val di Cecina. Qui, in passato, sorgeva un castello medievale, voluto dai conti Della Gherardesca. “Ripa Albella”, ovvero “riva bianca”, a indicare il biancore delle terre tufacee e sabbiose che costituiscono la cima della collina.

Origini medievali

Ciò che la distingue dagli altri borghi è il  suo sviluppo urbanistico, non circolare attorno alla fortificazione, ma lineare lungo la via principale.

L’origine medievale è testimoniata dalla chiesa di San Giovanni Evangelista, sede di un bel presepe meccanico nel periodo invernale. L’edificio fu eretto nell’Ottocento, sulle rovine di un’altra chiesa. Alla prima metà del ‘500 risale invece l’Oratorio della Madonna delle Grazie.

Collina e mare

Pur essendo in collina, questo borgo è caratterizzato dai profumi della macchia mediterranea. Da Riparbella si gode infatti di una splendida vista sulla costa degli Etruschi fino alle isole dell’Arcipelago Toscano.

I numerosi boschi nei dintorni consentono passeggiate o pedalate, anche escursioni a cavallo, lungo i percorsi naturalistici come quello del Giardino degli Scornabecchi dove vivono numerosi cinghiali, particolarmente apprezzati nei piatti della cucina locale, soprattutto in occasione della tradizionale sagra di novembre.

Il vino

wine architecture riparbella

Wine architecture a Riparbella – Cantina Caiarossa

La zona è particolarmente adatta alla produzione di vino, grazie alla brezza del mare, ad un’esposizione favorevole e a un terroir costituito prevalentemente da sabbie ricche di fossili di conchiglie, con minerali ricchi di ferro che consente di ottenere vini strutturati e di notevole persistenza.

Lungo la Strada del Vino delle Colline Pisane si trovano cantine di eccellenza, di livello internazionale con architettura di design.

 



Vedi Riparbella in:

Informazioni
Stazione FS
Località San Martino
56046 Riparbella
t. 0586 699164
www.comune.riparbella.pi.it

 

Zona geografica
Colline Pisane

Abitanti
oltre 1.000

Distanza da Pisa
60 km