/

Descrizione

Tra i paesi delle Colline Pisane troviamo Fauglia, che si sviluppa sul crinale di una collina: fu tra Seicento e Ottocento che conobbe il periodo di maggiore ricchezza, quando furono costruiti i palazzi più importanti, ville signorili e la chiesa. Già nel Medioevo la collina di Fauglia era abitata da contadini e dominata da un castello, che venne distrutto nel 1433 dai Fiorentini.
Oltre alla collina, tagliata dalla via su cui si è sviluppato il paese, Fauglia ha delle “propaggini” in pianura, ovvero le frazioni di Valtriano e di Acciaiolo.
Le principali fonti di reddito sono la coltivazione di vitigni, dai quali si ottengono vini DOC, e le aziende del mobile.

Informazioni
www.comune.fauglia.pi.it

 

Zona geografica
Valdera – Colline pisane

Abitanti
oltre 3.000

Distanza da Pisa
24 km

/

Cultura

Chiesa di San Lorenzo
Questa chiesa è stata ampliata nel corso del tempo. La facciata dell’edificio è in stile neoclassico con tre arcate cieche.

Museo Alvaro Marioni
Nel museo sono esposte le antologie della produzione artistica di questo pittore post-macchiaiolo.

Museo Giorgio Kienerk
Dove una volta si trovavano le carceri giudiziarie di Fauglia, oggi si trova il museo che raccoglie la collezione di dipinti di Giorgio Kienerk che ha immortalato la campagna circostante.

Villa Fattoria Filicchi . Villa Trovarsi
Fauglia è stata meta di letterati, artisti, attori, che qui hanno fatto costruire ville che tuttora è possibile ammirare. Tra questi è sicuramente da ricordare Marta Abba, attrice che fondò a Fauglia un centro studi pirandelliano: il celebre drammaturgo le aveva tra l’altro dedicato una sua commedia. Anche il nome che attualmente possiede, Villa Trovarsi, deriva dalla commedia pirandelliana, e venne attribuito dalla musa di Pirandello quando ella la acquistò, nel 1963. Precedentemente, la proprietà fu della famiglia Filicchi, che a sua volta ne entrò in possesso acquistandola dalla famiglia Conti. Successivi cambi di proprietà hanno portato all’attuale proprietario, lo scozzese Ugo Wilson.

/

Enogastronomia

Formaggi
Stefano Busti porta avanti con immutata passione l’azienda nata dal lavoro degli antenati garfagnini: ancora oggi i formaggi del Caseificio Busti vengono prodotti con tecniche tradizionali utilizzate da decenni, con una cura nella scelta degli ingredienti, come per esempio il sale di Volterra, che li rendono molto apprezzati anche fuori da Fauglia.

Vino
Fauglia si inserisce nell’itinerario Strada del Vino delle Colline Pisane.

/

Area Camper