/

Descrizione

Itinerario: Buti, Uliveto Terme, Calci, Agnano, San Giuliano Terme, Rigoli, Pugnano, Molina di Quosa, Arena Metato, Avane  

Il sistema delle ville storiche si sviluppò sul Lungomonte pisano dalla fine del sec. XV, quando le famiglie della nobiltà pisana e fiorentina scelsero di costruirvi le proprie residenze per la villeggiatura. Nel Settecento, la presenza dello stabilimento termale dei Bagni di Pisa attirò in loco una illustre clientela cosmopolita ospitata sia nel palazzo delle terme che nelle ville vicine. Un vero e proprio boom che comportò la costruzione di nuovi edifici, la ristrutturazione o la trasformazione di quelli vecchi. Oggi molte ville sono state riportate al loro splendore grazie ad importanti e sapienti ristrutturazioni che ne hanno rispettato l’architettura. Alcune sono diventate sedi di festival musicali o culturali, altre sono state trasformate in strutture ricettive o per la ristorazione, spesso utilizzate per matrimoni ed eventi.

Cosa vedere

L’itinerario inizia da Buti, dove si trova la Villa Medicea fondata sui resti di un fortilizio medievale appartenuto alla famiglia Tonini. Contrariamente alle altre ville medicee, questa residenza non ne segue i canoni architettonici anzi è più simile al modello delle ville lucchesi. Villa e giardino sono visitabili su appuntamento

Tornando verso Pisa, lungo la Strada dell’Olio che tocca il borgo medievale di Vicopisano, davanti al Parco Termale di Uliveto, si trova Villa Rita, dimora storica del sec. XV di proprietà di famiglie pisane e fiorentine. La villa è location di matrimoni ed eventi, nonché struttura ricettiva.

Dopo avere oltrepassato Calci, ecco la trecentesca Villa Scorzi: elegante complesso architettonico circondato da grande parco. Alla facciata settecentesca si affiancano un loggiato e una grande limonaia. Sul retro, il giardino all’italiana con un oratorio dedicato alla Madonna di Loreto, oltre alla fontana in stile grottesco, che riprende quella della vicina Certosa Monumentale.
La villa è struttura ricettiva e location di matrimoni.

Si arriva poi ad Agnano dove si trova la Villa Tadini Buoninsegni, costruita da Lorenzo De Medici per le villeggiature trascorse tra la caccia e gli incontri con ospiti eruditi. Dal 2008 è sede del festival di musica e arti varie che si tiene nel suggestivo scenario della sua corte.

A San Giuliano Terme, lungo la vecchia strada che collegava Pisa con Lucca, si trovano diverse ville, alcune delle quali sono strutture ricettive (aperte alle visite).

La prima è Villa Poschi, che presenta un giardino all’italiana e facciata con grande orologio a numeri romani. E’ oggi struttura ricettiva e ristorante per cerimonie.
Nelle immediate vicinanze, a Rigoli, la Villa di Corliano, struttura ricettiva con ristorante. Parco e villa sono visitabili su prenotazione, con   racconti di aneddoti e leggende che si tramandano da secoli.
E in posizione panoramica la Villa Alta, una villa del Settecento costruita per volere delle famiglie locali, caratterizzata da notevole valore storico ed architettonico. La villa, anche struttura ricettiva e location di matrimoni, è visitabile su appuntamento

Proseguendo, la Villa Roncioni, a Pugnano, sede della più importante collezione di costumi teatrali e cinematografici di proprietà della Fondazione Cerratelli, con 30.000 costumi d’epoca (disponibili anche a noleggio), realizzati da quella che è stata la prima sartoria a servizio del teatro. La villa ha un parco all’inglese e una curiosa struttura neogotica: la bigattiera, ex fabbrica di seta.

Infine la Villa Anna Maria de’ Lanfranchi a Molina di Quosa. Gli attuali proprietari hanno realizzato un giardino romantico tra i più seducenti del territorio, un habitat con piante secolari. Villa e parco sono visitabili su appuntamento.

Spostandoci dal Monte Pisano verso la spiaggia di Marina di Vecchiano si trovano altre ville, tra cui la Villa Medicea Ammiraglio Giulio de’Medici, ad Arena Metato, che è curiosamente la dimora più vicina al mare costruita dalla famiglia Medici. La Villa, circondata da un grande parco-giardino, è aperta alle visite su prenotazione ed è anche struttura ricettiva.

Nelle vicinanze la Villa Del Lupo, costruita nel sec. XVIII, uno dei più suggestivi luoghi nel territorio pisano, con il giardino segreto che con le sue aiuole ed i giochi d’acqua della fontana conduce alla limonaia. La villa è location di matrimoni ed eventi.

L’itinerario si conclude ad Avane, presso la Villa Gentili, con villa e giardino visitabili su appuntamento, e laboratorio con il laboratorio per la dimostrazione di cesti intrecciati secondo la tradizione