• Lunghezza totale (km): 45

Le Colline Pisane sono un luogo fuori dai tradizionali percorsi turistici, dove arte, storia, paesaggio naturale convivono in armonia da secoli. Le distanze brevi, i dolci rilievi collinari, la quiete dei borghi rurali invitano ad un viaggio slow, ideale per gli amanti della Vespa, che si snoda lungo la Strada del Vino delle Colline Pisane, tra i paesaggi che hanno ispirato i quadri dei Macchiaioli.

Partenza da Lari

Abbiamo ipotizzato di farvi partire da Lari, punto di arrivo di un altro itinerario in Vespa. Se ancora non lo avete fatto, salite la scalinata che vi porterà al Castello dei Vicari. Da qui potrete godere di un panorama magnifico sulle colline e sui piccoli paesi vicini.


Fauglia, Crespina e Lorenzana

Punti di interesse

Museo Giorgio Kienerk
Collezione Carlo Pepi
Colle Pinzuti

Da Lari ci dirigiamo verso Fauglia, per poi proseguire verso il territorio di Crespina Lorenzana.

Colle Pinzuti

A Fauglia, una passeggiata per la stradina del centro vi regalerà scorci incantevoli e vi condurrà infine al Museo Giorgio Kienerk, situato nei locali delle vecchie carceri giudiziarie in Via Chiostra. Una bellissima collezione che conta oltre 130 opere dell’artista appartenente alla corrente dei “Postmacchiaioli”.

Fauglia, così come Crespina e Lorenzana sono stati – nel Settecento e Ottocento – luogo di soggiorno delle nobili famiglie toscane. I paesaggi rurali modellati per secoli dalla mano dei contadini sono stati fonte di ispirazione della famosa corrente dei Macchiaioli. Lo comprenderete facendo una sosta a Lorenzana, dove potrete pranzare ammirando il panorama.

A Crespina non perdete l’occasione di visitare le Case Museo Pepi, del critico e collezionista Carlo Pepi.


Orciano Pisano e Santa Luce

Punti di interesse

Campi di lavanda di Santa Luce
Riserva naturale Lago di Santa Luce
Istituto Lama Tzong Khapa a Pomaia

Qui si entra nel paesaggio caratteristico delle Colline Pisane, caratterizzato da dolci colline che alternano vari colori a seconda della stagione. A bordo della Vespa si può godere un panorama davvero mozzafiato. Non a caso la strada che da Lorenzana porta a Orciano Pisano (il comune più piccolo della provincia di Pisa) fino a Santa Luce è tra le più fotografate della Toscana.

La stagione migliore è quella tra giugno e luglio, quando si ammira la fioritura della lavanda nei campi lungo la strada vicino a Pieve di Santa Luce.

Il territorio è costellato di borghi rurali che nascondono sorprese inaspettate, come l’istituto buddhista a Pomaia (vi consigliamo di visitarlo), la riserva naturale Lago di Santa Luce (paradiso dei birdwatcher) e lEcomuseo dell’alabastro di Santa Luce. Merita una sosta alla Cooperativa Produttori Agricoli Pieve di Santa Luce per acquistare i prodotti a marchio Terra di Luce.



Ti è stato utile?
Resta aggiornato!