/

18 Settembre 2020 - 31 Dicembre 2020
ore: 9:00 - 19:00

-

Certosa di Pisa
Via Roma
56100 Calci


Dal 15 luglio è riaperta al pubblico il Museo Nazionale della Certosa Monumentale di Calci, seguendo il piano di riapertura graduale dei 49 musei e luoghi della cultura statali della Direzione regionale musei della Toscana, nel rispetto di tutte le norme di sicurezza per i visitatori, il personale, gli ambienti e le opere e in linea con le indicazioni del Comitato tecnico scientifico nazionale e della Direzione Generale Musei del MIBACT

I suggestivi ambienti della Certosa di Calci, nella Val Graziosa, ricchi di arte e di storia, hanno ospitato l’ordine Certosino dal XIV al XX secolo e qui i monaci hanno vissuto secondo la rigorosa regola certosina fondata sulla preghiera, meditazione e studio.
Accompagnati dal personale del museo nazionale si potrà nuovamente accedere agli ambienti dedicati alla vita eremitica, il chiostro grande, lungo i cui bracci sono disposte le 15 celle dei monaci, una delle quali aperta alla visita, la chiesa, le numerose cappelle, e agli ambienti dove si svolgeva la vita in comune come il refettorio e il capitolo e gli spazi dedicati all’accoglienza come la foresteria nobile.

Giorni, orari di apertura e modalità di ingresso

-Da martedì a sabato e prima domenica del mese ingresso esclusivamente con visita accompagnata a cura del personale alle ore 9.00, 10.30, 12.00, 13.30, 15.00, 16.30, ultima visita ore 18.00.
– seconda, terza, quarta e quinta domenica del mese e festivi ingresso esclusivamente con visita accompagnata a cura del personale ore 9.00, 10.30, 12.00, 12.30

I visitatori potranno accedere al museo dal martedì alla domenica con visite accompagnate esclusivamente ai seguenti orari e con prenotazione obbligatoria

Info e prenotazioni: 050 938430, in orario di apertura, o via mail: drm-tos.certosadicalci@beniculturali.it

Biglietti: Intero € 5.00. Ridotto € 2.00
Riduzioni e gratuità secondo le norme di legge previste per i musei statali.

Modalità di ingresso: I visitatori prenotati si dovranno presentare tra 10 e 5 minuti minuti prima dell’orario di ingresso presso la biglietteria del museo per l’acquisto del biglietto. Per accedere al museo i visitatori dovranno indossare la mascherina. Le mascherine non possono essere fornite dal museo.
All’ingresso esterno del sito non è consentito alcun assembramento. L’eventuale attesa dovrà svolgersi osservando il distanziamento di almeno un metro e mezzo (1,5 m). Prima di entrare al museo tutti i visitatori dovranno igienizzarsi le mani.
Il personale del museo rileverà la temperatura dei visitatori, cui sarà vietato l’accesso se questa risulterà superiore ai 37,5° C, ed accompagnerà i visitatori alla visita a piccoli gruppi (massimo 10 persone) tali da consentire il mantenimento dell’opportuno distanziamento. Per tale motivo in tutto il museo e per tutta la visita dovrà essere rispettata la distanza minima di 1,5 m. tra le persone.

All’ingresso della struttura sarà a disposizione dei visitatori un dispenser con il disinfettante per le mani.
Si dovranno osservare i cartelli con le prescrizioni posti all’ingresso e seguire le indicazioni del personale di vigilanza.
Accesso consentito ai visitatori solo ed esclusivamente se in accordo con la normativa in vigore.