/

08/10/2022 - 26/02/2023

-

Palazzo Blu
Lungarno Gambacorti, 9
Pisa


La mostra “I MACCHIAIOLI”, sarà in esposizione al Palazzo Blu di Pisa, dall’8 ottobre 2022 al 26 febbraio 2023.

Si tratta di una retrospettiva di oltre 130 opere, provenienti prevalentemente da collezioni private e da musei come le Gallerie degli Uffizi, il Museo della Scienza e della Tecnica di Milano, la Galleria d’arte moderna di Genova e la Galleria Nazionale d’arte Moderna di Roma.

I Macchiaioli

La mostra è prodotta e organizzata da Fondazione Palazzo Blu e MondoMostre, con il contributo di Fondazione Pisa, a cura di Francesca Dini, storica dell’arte ed esperta tra le più autorevoli di questo movimento, che in Toscana ha trovato il suo ambiente ideale.

Il termine “Macchiaioli” fu coniato nel 1862 da un recensore della Gazzetta del Popolo per definire quei pittori che intorno al 1855 avevano dato origine a un rinnovamento in chiave antiaccademica della pittura italiana in senso realista. L’accezione era dispregiativa e giocava su un particolare doppio senso: “darsi alla macchia” viene inteso come agire furtivamente, illegalmente.


L’esposizione

L’esposizione di Palazzo Blu è articolata in 11 sezioni e racconta l’avventura di un gruppo di giovani pittori progressisti, toscani e non.

La mostra raccoglie le opere “chiave” di questo percorso allo scopo di cadenzare i diversi momenti della ricerca dei macchiaioli, il loro confrontarsi con altri artisti e con le diverse scuole pittoriche europee.

Tra gli artisti protagonisti a Palazzo Blu, troviamo i toscani Telemaco Signorini, Odoardo Borrani, Raffaello Sernesi, Giovanni Fattori, Adriano Cecioni, Cristiano Banti, Serafino De Tivoli, ai quali si uniscono il napoletano Giuseppe Abbati, i veneti Vincenzo Cabianca e Federico Zandomeneghi, il ferrarese Giovanni Boldini, il romagnolo Silvestro Lega, il pesarese Vito D’Ancona, il romano Nino Costa.

Resta aggiornato!