/

DESCRIZIONE

La suggestiva forma allungata dell’Ombra della sera o lo sguardo inquietante dei due anziani coniugi raffigurati sull’Urna degli sposi valgono da soli una visita al Museo Guarnacci, uno dei più antichi musei pubblici d’Europa. Il palazzo espone le testimonianze del passato etrusco e romano di Volterra. È anche uno dei musei etruschi più antichi ed importanti d’Italia.

Il Museo nasce alla metà del Settecento in quel periodo di intensi studi e ricerche sulle antichità italiche durante il quale Volterra fu una vera e propria capitale culturale. Il suo nucleo principale è costituito da circa 600 piccole urne funerarie etrusche, destinate a raccogliere le ceneri dei defunti. La produzione si diffuse a Volterra fra il IV e il I secolo a. C. usando vari materiali: terracotta, pietra, alabastro. Le urne più significative sono in alabastro, materiale facile da modellare e che si prestava anche ad essere dipinto. Fra i reperti più famosi vi è l’Ombra della Sera (simbolo di Volterra), un bronzetto etrusco dalla caratteristica forma allungata che assomiglia a un’ombra umana proiettata alla luce del tramonto, la Stele di Avile Tite, l’Urna degli Sposi, che raffigura due anziani coniugi distesi sul letto del convivio con i volti fortemente caratterizzati, modellati in terracotta.

Informazioni su orario apertura, visite guidate e biglietti, vedi sotto

Volterra | Museo Etrusco “Guarnacci”

Orari di Apertura

Dal 14 marzo al 1 novembre: dalle 09:00 alle 19:00
Dal 2 novembre al 24 dicembre:dalle 10:00 alle 16:30
Dal 26 al 31 dicembre compreso:dalle 10:00 alle 18:00
Dal 9 gennaio al 13 marzo:dalle 10:00 alle 16:30

 


Biglietti: 8,00€ intero, 6,00€ ridotto e Gruppi (min15 pax)
Tariffe Volterra Card (valida 72 ore):
Museo Etrusco Guarnacci, Pinacoteca, Ecomuseo Alabastro, Palazzo dei Priori, Acropoli e Teatro Romano
€ 16,00 intero,  € 24,00 Famiglia (2 adulti con bambini), € 13,00 ridotto e gruppi di adulti o studenti min 6 pax

Contatto: 0588 86347