/

DESCRIZIONE

La villa (oggi proprietà privata) ha attraversato i secoli subendo sostanziali trasformazioni tanto da risultare oggi un eclettico esempio di diversi stili architettonici. Probabilmente nata come fortificazione romana, deve il suo nome al fatto di essere stato un ricovero, “Spedale” per pellegrini gestito dai Cavalieri del Tau di Altopascio, e poi concesso nel 1496 a Lorenzo il MagnificoAi Medici si devono i sostanziali lavori di ristrutturazione e ampliamento, che trasformarono l’originario edificio in una grande villa elegante, residenza di caccia di Lorenzo, che affidò l’abbellimento degli interni ad alcuni dei migliori pittori del suo tempo, come il Ghirlandaio, Filippino Lippi, Pietro Perugino e il Botticelli. 

Giorgio Vasari narra di splendidi saloni affrescati ma possiamo solo immaginare come dovessero presentarsi agli occhi degli ospiti dei Medici perché un incendio li distrusse quasi del tutto. Dal 1606 è di proprietà della  famiglia Corsini, il cui stemma campeggia sulla facciata.