/

DESCRIZIONE

Dopo la conquista di Vicopisano nel 1406 sotto Firenze, i Medici commissionarono al celebre architetto Filippo Brunelleschi il progetto della costruzione di una nuova opera difensiva che fosse imprendibile agli attacchi degli eserciti nemici. La proposta del Brunelleschi risultò molto innovativa, pur mantenendo la tipologia medievale della fortezza con alte mura merlate poggiate su archetti e feritoie per gettare pece greca e olio bollente sugli assalitori. Nel complesso difensivo furono inseriti diversi ponti levatoi che, una volta ritirati, isolavano le varie parti della fortezza in caso di penetrazione del nemico.

La soluzione più geniale del Brunelleschi fu tuttavia il poderoso muraglione merlato dalla Rocca fino alla Torre del Soccorso (alta 21 m) che si trovava nelle vicinanze dell’Arno, che a quel tempo scorreva sotto le mura di Vicopisano. Questa opera era destinata a evitare l’isolamento in caso di assedio garantendo l’approvvigionamento di viveri, armi e rinforzi via fiume. Le barche potevano approdare in una caletta, difesa da fortificazioni oggi scomparse, scaricare uomini e polveri che entravano da una porta piccola, risalivano al secondo piano della torre per accedere al muraglione e salire alla Rocca.



La Rocca fa parte del complesso monumentale di Vicopisano che include Palazzo Pretorio e le Carceri Vicariali

Visita guidata: il tour inizia da Palazzo Pretorio, dove saranno creati gruppi di massimo 10 persone per visita, prosegue fino alla sommità della Rocca da dove si ammirano il Muraglione del Camminamento e la Torre dell’Orologio, il Monte Pisano con un panorama a 360 gradi.


 

 

 



Iscriviti alla nostra Newsletter!