/

DESCRIZIONE

Sulla Piazza del Popolo, alla sinistra della Chiesa di San Domenicouna piccola porta in ferro battuto trasporta il visitatore indietro nel tempo: è la Via Angelica. Il nome non deve trarre in inganno perché in realtà era l’antico sentiero utilizzato dai contadini che univa la città alla campagna e rappresenta uno dei luoghi più suggestivi di San Miniato, con tre ambienti che mostrano meravigliosi affreschi e decorazioni.

Sono rispettivamente la chiesa dei Santi Jacopo e Lucia, l’Oratorio di Sant’Urbano e la cappella di San Pietro Martire (detta Aula Pacis).


Pubblicato da Discover San Miniato su Venerdì 3 aprile 2020


Il primo ambiente mostra una splendida crociera della cripta con resti di affreschi, il secondo una ricchezza sorprendente  di decorazioni e affreschi. Qui si riunivano gli affiliati della compagnia di Sant’Urbano, detta “della frusta”. Il crocifisso ligneo del santo era oggetto di venerazione contro le calamità naturali che danneggiavano i campi. Scendendo al terzo ambiente, la cappella di San Pietro Martire, con porzioni di ciclo di affreschi del XIV secolo.

La Via Angelica fa parte del Sistema Museale di San Miniato




Resta aggiornato!