/

DESCRIZIONE

La bella Pieve dei Santi Ippolito e Cassiano si trova nella frazione di San Casciano, lungo le sponde dell’Arno, tra Cascina e Pisa. Rappresenta un armonico esempio di chiesa in stile romanico pisano. Documentata già nel 970 sulle fondamenta di un precedente edificio, fu ristrutturata alla fine del XII secolo con pietre verrucane (ossia dal Monte della Verruca) e decorata con importanti sculture architettoniche nella parte inferiore della facciata.

Il capolavoro sono i tre architravi che sovrastano i rispettivi ingressi, soprattutto quello centrale ad opera di Biduino raffigurante la Resurrezione di Lazzaro e l’Ingresso a Gerusalemme, corredato da due iscrizioni che riportano la sua firma e la data 1180. Biduino è stato anche autore delle sculture nella Cattedrale di Pisa).



L’interno presenta uno schema basilicale a tre navate divise da 12 colonne e 2 pilastri, con abside semicircolare e soffitto ligneo a capriate. I capitelli sono prevalentemente in stile corinzio con motivi vegetali, animali e antropomorfi provenienti da chiese e templi precedenti.
Conserva un antico fonte battesimale a immersione, in semplice forma ottagonale, risalente probabilmente all’XI secolo e una terracotta della bottega di Andrea della Robbia raffigurante il Battesimo di Gesù, dai colori vivaci e brillanti. Oltre all’imponente crocifisso dell’altare maggiore, la chiesa conserva due grandi crocifissi lignei del XVI secolo di autore ignoto (a destra dell’altare maggior e all’inizio della navata sinistra).




Iscriviti alla nostra Newsletter!