/

DESCRIZIONE

Il borgo di Treggiaia sorge sulle colline a pochi km da Pontedera. Sembra che le sue origini risalgano all’epoca romana.

La conformazione a castello

La planimetria di Treggiaia rivela la tipica conformazione a castello, con accesso da un ponte che un tempo doveva essere mobile. Il paesino è diviso in due settori: occidentale e orientale. Quest’ultimo era più fortificato, conteneva rocca e mastio. Qui oggi troviamo la chiesa parrocchiale.

L’abitato si snoda lungo una sola via, che dalla porta conduceva al palazzo del signore e alla rocca.

L’urbanistica cambiò radicalmente nel Settecento con l’ammodernamento dei vecchi edifici medievali e la costruzione di nuovi.

Cosa vedere nei dintorni

Villa Toscanelli

Nei dintorni, si trova Villa Toscanelli (località La Cava), di proprietà della famiglia Riccardi fin da metà Cinquecento.

L’aspetto attuale della villa risale a due secoli dopo, quando furono realizzati i lavori del parco che la circonda con grande sensibilità paesaggistica. Il parco vanta un bell’impianto di conifere con diverse specie di abeti, aceri, cipressi e altre specie.

Il Santuario della Madonna di Ripaia

Una breve passeggiata da Treggiaia ci conduce al Santuario della Madonna di Ripaia, che risale al XIII secolo. La Chiesa presenta una facciata sobria a capanna con un bel portale in pietra serena, dove spicca l’immagine della Madonna con Bambino.

L’interno, a navata unica, ha subito rifacimenti tra cui l’abside rettangolare e il campanile sul lato sinistro, oltre all’apertura di alcune finestrelle in stile gotico. La chiesa custodisce il dipinto del secolo XIV attribuito al Maestro di San Torpé raffigurante la Madonna di Ripaia, oggetto di grande devozione da parte della popolazione locale.



Ti è stato utile?
1
2
Resta aggiornato!