/

DESCRIZIONE

La Tenuta di Coltano occupa una vasta estensione di terreni pianeggianti (oltre 3.000 ettari), in origine costituenti una vasta palude che si estendeva quasi fino all’abitato di Pisa. Soltanto a partire dal secolo XV, grazie alla famiglia dei Medici, fu avviato un processo di gestione unitaria del territorio, fino ad allora frazionato in proprietà private ed ecclesiali.
Il Granduca Cosimo I fece iniziare la costruzione del Palazzo Mediceo, attuale centro del borgo, secondo il progetto del celebre architetto Buontalenti e riuscì ad unificare definitivamente il territorio. Furono così avviati importanti interventi idraulici per risolvere l’impaludamento delle terre, anche se con esito limitato ed insoddisfacente.
In seguito con i Lorena si intervenne nuovamente per il riassetto globale sia idraulico che viario. Tra le innovazioni si segnala l’inaugurazione della tratta ferroviaria Pisa-Livorno (1843: quarta ferrovia per ordine di tempo costruita in Italia).

La Tenuta di Coltano diventò con l’Unità d’Italia una delle tenute di caccia del Re e dei suoi familiari.

Nel 1911, Guglielmo Marconi installò poco lontano dal Palazzo Mediceo la celeberrima Stazione Radiotelegrafica, allo scopo di collegare Roma alle colonie italiane ed ai paesi europei. L’impianto fu poi potenziato per poter essere utilizzato anche per le comunicazioni intercontinentali e radiofoniche.

Centro della Tenuta è ancora oggi la Villa Medicea, Centro di Educazione Ambientale.

Info: 050989318
Pro Loco Coltano