/

DESCRIZIONE

Il palazzo è la sede della Fondazione Pisa che lo ha trasformato nel polo espositivo della città. Il colore esterno risale all’Ottocento, dovuto probabilmente al gusto di ospiti di S. Pietroburgo che vi soggiornarono

Il palazzo ospita anche la Collezione permanente della Fondazione Pisa che ha acquistato opere d’arte di una certa rilevanza, provenienti in prevalenza dal territorio pisano. L’esposizione permanente delle opere d’arte è articolata in tre sezioni: le collezioni d’arte della Fondazione Pisa, poste al secondo piano; la dimora aristocratica e le Collezione Simoneschi al primo piano. Le Fondamenta, nuova sezione espositiva dedicata all’archeologia e alla storia medievale, sono invece al piano seminterrato

Il nucleo originale della collezione è stato arricchito con opere di autori importanti fra i quali Nino Pisano, Orazio ed Artemisia Gentileschi, Orazio Riminaldi, Tribolo. Oltre alle singole opere, la Fondazione ha acquistato intere collezioni come quella di Ottavio Simoneschi, o come il ricco archivio fotografico di Luciano Frassi, che documenta la vita cittadina nella seconda metà del ’900.

Virtual tour 3D per scoprire e ammirare le opere e le sale delle collezioni ospitate nei quattro piani del Palazzo.


 

 

 

 

 



Resta aggiornato!