/

DESCRIZIONE

Il Museo Anatomico Veterinario nasce a Pisa nel 1839 insieme alla cattedra di Zooiatria aggregata alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Pisa, con il preciso intento di documentare le particolarità anatomiche proprie di quelle specie di animali domestici allevate per scopi economici. 

Il Museo, all’ombra del Viale delle Piagge, attualmente accoglie circa 900 reperti (scheletri, preparati essiccati, imbalsamati, impagliati e conservati in alcool) di specie animali da produzione zootecnica e animali d’affezione, specialmente del cavallo, per la sua importanza nella evoluzione storicosociale dell’uomo. Molti sono anche i preparati anatomici riguardanti i dromedari provenienti dalla tenuta di San Rossore. È presente anche una collezione di teratologia. 

Il Museo Anatomico Veterinario fa parte del Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Pisa, nonché della Rete Museale Pisana.

Informazioni

 

 

 

Pisa | Museo Anatomico Veterinario