/

DESCRIZIONE

Da oltre cinquant’anni Santa Luce è terra di pasta, e col tempo si sono aggiunti al comprensorio produttivo anche altri comuni della provincia, come Crespina Lorenzana, Castellina Marittima, Fauglia e il comune di Casciana Terme Lari, tutto il territorio racchiuso tra la Valdera, a nord, e la Val di Cecina a sud.

Eserciti di cicale sembrano gli unici padroni delle campagne attorno a Santa Luce, quando, all’inizio dell’estate, nascosti tra distese di grano dorato, si esibiscono nei loro ininterrotti concerti senza spettatori. Le colline attorno al lago di Santa Luce sono tappezzate da piantagioni di grano, da cui i soci della Cooperativa Produttori Agricoli Pieve Santa Luce ottengono la semola. Sono poi la trafilatura al bronzo e l’essiccazione a bassa temperatura a rendere particolarmente gustose le loro tagliatelle, i cenci e le pappardelle.

Per averne una conferma basta partecipare a “Pasta Nostram”, la sagra che ogni settembre mette in mostra i prodotti dell’estate appena trascorsa. Il programma della festa prevede visite alle fattorie, esibizioni equestri, spettacoli per bambini, e degustazioni delle altre specialità del territorio, come olio, vino, formaggi e salumi. 

 



Iscriviti alla nostra Newsletter!