/

DESCRIZIONE

Viaggiare, lenti e attenti, in questo territorio è un’esperienza per un turismo esigente. Dalla sommità del Monte Pisano, dominata da pini e castagni, si scende per incontrare bassi boschetti con pioppi e ontani. E poi, fra la macchia spontanea, il ginepro e i ciuffi delle ginestre. Una volta raggiunta la zona collinare il territorio si ‘veste’ di uliveti. 

Attorno a questo bucolico retaggio si snoda la Strada dell’Olio dei Monti Pisani, comprendente i comuni di Buti, Vicopisano, Calci, San Giuliano Terme, Vecchiano, che dalle propaggini dei Monti suddetti si distribuiscono lungo una vasta pianura che arriva a lambire le acque del Tirreno. Le terre più collinari sono caratterizzate da oliveti posti su piccoli terrazzamenti, ancora come si usava nel Medioevo.

I cultivar tradizionali di questa zona sono il Frantoio, pianta che dà un olio di discreta corposità dal colore verde intenso con riflessi dorati e di elevata qualità. A gusto è molto aromatico e fruttato, con una nota iniziale di piccantezza e una di chiusura appena amara.

Molti i sentori, che un palato educato, riesce a ravvisare: ​l’erba fresca, il carciofo, il rosmarino, il sedano e persino la mandorla. Altro cultivar di grande diffusione è il Moraiolo o Morellino con altissimo contenuto di polifenoli e un particolare sentore fruttato. Il terzo è il Leccino, di un verde più dorato rispetto ai precedenti e dal gusto più basico, molto fresco al primo impatto sulla lingua ma non troppo piccante e poco fruttato.

Molto spesso i tre cultivar sono proposti in un blend che ogni produttore interpreta in modo personale, anche se sono in molti a preferire degli oli extravergine di oliva realizzati con Frantoio in purezza o Morellino/Moraiolo in purezza.

Olio d’oliva Igp Toscano sottozona “Monti Pisani”: l’olio da olive delle varietà Frantoio, Leccino, Moraiolo, raccolte a mano e spremute a freddo, ha ottenuto la certificazione come olio extravergine “IGP Toscano – sottozona Monti Pisani”. L’olio appena franto è di colore verde più o meno intenso in funzione del grado di maturità delle olive, ha sapore piccante, con un certo grado di amaro; con il trascorrere dei mesi, tende al giallo, pur mantenendo odore e sapore fruttato.

Si può acquistare direttamente presso le aziende olivicole, i frantoi ed alcuni punti vendita e degustare nei ristoranti associati alla Strada dell´Olio Monti Pisani.
Molti gli eventi legati all’olio di oliva sopratutto nel periodo della raccolta, tra ottobre e dicembre. Si segnalano quelli di Buti, Calci e Vicopisano

Info: 050784684

Home Page

leggi di più…

L’olio dei Monti Pisani

Oliva mignola di San Miniato: gli attrezzi meccanici facilitano la raccolta anche di un’oliva molto particolare, una rara varietà di origine marchigiana che è strettamente legata a San Miniato, perché viene coltivata quasi solo qui. Si tratta della Mignola, una piccola oliva con apice appuntito dalla cui spremitura si ottiene un olio extravergine di colore verde intenso, dal sapore piccante e leggermente amaro, che si sposa perfettamente con la zuppa di cavolo ma può essere assaporato anche su verdure grigliate o semplici fette di pane abbrustolito.
Purtroppo l’oliva Mignola ha una scarsa resa e l’olio che regala è un dono raro e ricercato.