/

DESCRIZIONE

Alta 28 metri e suddivisa in cinque piani, la Torre Belforti è una costruzione con base quadrangolare, la cui parte inferiore presenta una bicromia ottenuta con filari alternati di pietra chiara e scura. Le mura hanno uno spessore che varia dagli oltre tre metri della base ai due metri circa della parte più alta. Tra le fenditure ai lati, tutte ad arco e disposte in modo asimmetrico, particolare interesse rivestono i due oculi rivolti strategicamente uno verso la Fortezza di Volterra e l’altro verso la Rocca Sillana.

Fu costruita nel XIV secolo per volontà della famiglia Belforti di Volterra su una preesistente torre di dimensioni più ridotte. Si pensa infatti che la torre facesse parte di una più vasta opera di fortificazione che comprendeva una cinta muraria con alcune torri minori. La torre era simbolo della scalata al potere di questa famiglia che, dopo una lunga contesa con la famiglia rivale degli Allegretti, nel 1340 conquistò la signoria di Volterra.

La parabola della dinastia si concluse presto: nel 1361 Bocchino Belforti perse l’appoggio di Firenze e venne impiccato dai Volterrani con l’accusa di aver tradito la città vendendola ai Pisani. I Belforti furono quindi cacciati da Volterra. Nei secoli successivi la Torre fu sede dei capitani inviati dai Comuni di Volterra e di Firenze, appartenne ai Pannocchieschi, agli Inghirami e ai Rochefort.

Dopo un lungo periodo di abbandono, alla fine degli anni ‘60 la Torre fu acquistata da Emilio Jesi, industriale del caffè e grande appassionato di arte. Oggi la Torre è struttura ricettiva ma è aperta alle visite guidate.

Aperta dal 31.05.2020

Orario apertura: domenica dalle 16 alle 19, con partenze ogni 30 minuti e gruppi da 10 persone.
Tariffe: € 5.00 per gli adulti, € 3.00 per under 12 e over 65.

Info: 340.0533735
info@torredeibelforti.com

 

Montecatini Val di Cecina | Torre Belforti