/

DESCRIZIONE

Virgo” è uno dei cuori pulsanti della ricerca sulle onde gravitazionali, uno strumento estremamente sofisticato, con braccia di oltre 3 km necessarie per captare questi debolissimi segnali, conseguenza della teoria della Relatività Generale di Albert Einstein. L’ impianto ha captato onde gravitazionali provenienti da due buchi neri, grazie alle quali è stato ricreato il vuoto più assoluto sulla Terra simile a quello nello spazio.

Ci sono solo due interferometri simili a quello di Santo Stefano a Macerata, tra Pisa e Cascina, e si trovano negli Stati Uniti.

Virgo prende il nome dall’ammasso della Vergine che consiste di circa 1500 galassie e distante circa 50 milioni di anni luce dalla Terra.

 


Le onde gravitazionali sono completamente diverse dalla luce, il principale “mezzo” utilizzato finora per studiare l’Universo. Rivelare le onde gravitazionali non è un compito facile. E’ stato necessario più di mezzo secolo di sviluppi tecnologici e sperimentali, condotti da scienziati in tutto il mondo, per intercettare le prime onde gravitazionali con gli interferometri nel 2015.


 

 

 

 



Iscriviti alla nostra Newsletter!