/

DESCRIZIONE

La sua data di costruzione pare risalire già al X secolo, tanto che nel Medioevo la chiesa in stile romanico pisano era la più importante del territorio. Il campanile, caratterizzato da un’insolita copertura a cupola, è stato ricavato da una torre medievale che fino all’Ottocento aveva conservato la merlatura.

Della costruzione romanica restano poche tracce, in quanto ricostruita all’inizio del Seicento in stile barocco e ampliata a inizio Novecento. L’interno della chiesa, con pareti affrescate da Pietro Giarrè, conserva una statua della Madonna del Rosario (secolo XVI), una scultura di Madonna con Bambino in legno intagliato (secolo XIV), un crocifisso in legno intagliato e dorato (secolo XVI).  Il fonte battesimale e l’altare maggiore sono interamente scolpiti in marmo di Carrara, mentre gli altari minori sono in pietra serena.