Attrazioni

Buti | Panicale e La Croce

Lungo i torrenti sul Monte Pisano si trovano borghi con i vecchi frantoi, edifici progettati per estrarre l’olio dalle olive attraverso la frangitura. Uno di questi borghi è Panicale, sulle sponde del Rio Magno e sulla strada che da Buti sale al Monte Serra. Nel paese, che conserva tracce evidenti della planimetria originaria, sono tuttora presenti gli antichi frantoi e i mulini ad acqua che caratterizzavano il piccolo abitato. Vennero costruiti in pietra verrucana; si vedono ancora le ruote che azionavano le mole, i canali che convogliavano l’acqua del torrente ed anche le arcate di accesso ai cortili


La frazione di La Croce si trova sulla strada che da Cascine di Buti sale a Buti. E’ nata da un nucleo abitato la cui forma richiamava quella di una nave, tanto che in passato si chiamava “Bastimento”. Successivamente prese il nome attuale perché si trovava ad un incrocio di strade con una croce ed una immagine sacra. Ancora oggi la cosiddetta Via dei Frati collega Cintoia a Castellarso (l’antica fortificazione incendiata da Castruccio Castracani) passando nei pressi di una vecchia abbazia oggi inglobata nella struttura ricettiva Valle di Badia

Ti è stato utile?
1
1