/

DESCRIZIONE

Bosco Tanali si trova sul lato occidentale del Padule di Bientina alle pendici del Monte Pisano (località Caccialupi). Occupa circa 153 ettari di cui una ventina tra bosco e canneto ai margini dell’ex alveo del lago Sextum, ed il resto, prevalentemente a pascolo sono terreni dell’alveo del lago prosciugato il secolo scorso.
L’area racchiude una varietà di ambienti molto significativi per il Padule di Bientina: prati umidi periodicamente allagati, boschi umidi, canneti e piccoli specchi d’acqua.
Ambienti importanti per la vita di molte specie di piante ed animali, oggi sempre più rarefatti e soggetti ad azioni di degrado.

Bientina, Oasi Bosco di Tanali – Padule di Bientina

ACCESSO

L’ingresso al bosco è aperto tutto l’anno. La visita deve svolgersi nel totale rispetto delle più elementari regole verso l’ambiente.
Il comune di Bientina ha dato in gestione l’Oasi Tanali (oggi riserva provinciale) alla Legambiente Valdera, che segue il settore dell’Educazione Ambientale attraverso progetti rivolti alle scuole e agli adulti, esegue biomonitoraggio della qualità ambientale, periodicamente censisce le specie.
L’area è caratterizzata da sentieri agevoli, presenta strutture costruite per l’osservazione dell’avifauna (birdwatching) prevedendo abbattimento delle barriere architettoniche.

VISITE GUIDATE 

Per gruppi organizzati Legambiente Valdera mette a disposizione delle Guide Ambientali Escursioniste che operano nell’Educazione Ambientale.
La data è da concordare direttamente con l’associazione o con la guida telefonando alla sede (0587-56200).
Il periodo migliore per una visita ricca e di reale soddisfazione, ma anche più delicata per la nidificazione di specie ornitiche di rilievo, è la primavera (marzo-maggio).
E’ sconsigliata l’estate.