/

17 giugno 2018

-

Ponte di mezzo
Lungarno Mediceo
56100 Pisa

Il Giugno Pisano, calendario di manifestazioni che ravvivano la città quando si placa il grande fermento universitario, ruota, di fatto, attorno al 17 giugno, San Ranieri, al secolo Ranieri Scàcceri, eremita vissuto nel XII secolo, nato da una ricca famiglia di mercanti. Ranieri morì il 17 giugno del 1161 e nel corso dei secoli il suo culto crebbe talmente che dal 1632 fu venerato come Patrono di Pisa.

Palio storico di San Ranieri | Pisa

Ogni anno i festeggiamenti iniziano dalla sera precedente; la città si prepara al Palio remiero con un sontuoso prologo di luci e fuochi d’artificio, la Luminara. Seguono, il giorno seguente, un corteo storico sui lungarni e, soprattutto, la regata tra i quattro equipaggi rappresentanti i quartieri in cui è diviso l’antico centro storico: San Francesco, San Martino, Santa Maria e Sant’Antonio. Dieci componenti, tra vogatori, timoniere e montatore si contendono, su un percorso lungo 1500 metri, il “paliotto” della vittoria, una bandierina issata su un pennone alto dieci metri che rappresenta il traguardo. Bandierina dal valore altamente simbolico, perché ricorda la fiamma da combattimento che le truppe cristiane sottrassero ai musulmani durante la celebre battaglia di Lepanto, nel 1571.

Rievocazione storica, festa religiosa, rivalità tra pisani fino al giorno prima uniti sotto i medesimi colori: questi elementi concorrono a rendere San Ranieri una festa unica, che attira anche chi ne ha solo vagamente sentito parlare. Ogni quartiere, per quel singolo giorno, esibisce orgogliosamente il proprio colore su imbarcazioni in vetroresina molto strette e lunghe, che volano rapidissime sulle placide acque dell’Arno. Migliaia di spettatori tifano animatamente appoggiati alle spallette dei lungarni o affollando il Ponte di Mezzo, sperando che il proprio quartiere aggiunga una vittoria alla classifica generale aggiornata annualmente, e soprattutto che non si aggiudichi la coppia di paperi che spettano all’equipaggio ultimo classificato.
Centinaia di anni di storia e il suggestivo scenario dei lungarni, tanto ammirati da Leopardi, conferiscono al Palio di San Ranieri quel fascino che non conosce declino e lo rende tanto atteso da richiedere mesi di duri allenamenti.

Sito ufficiale evento:
http://www.turismo.pisa.it/it/eventi/