/

15 settembre 2018 - 16 settembre 2018

-

Centro storico Montopoli in Val d’Arno
centro, piazze e luoghi limitrofi
Montopoli in Val d'Arno

Montopoli in Val d’Arno, antico e potente borgo, a lungo conteso nelle spossanti contese per la supremazia tra Lucca, Pisa e Firenze, è oggi un delizioso centro di chiara impronta medievale, con il tessuto urbano che si snoda lunga un corso centrale, costruttiva spesso in uso nei centri incastellati. E, infatti, a ribadirne il prestigio lo stesso Giovanni Boccaccio lo definirà castello insigne.
Con un passato di tale rilevanza nel 1968 il Comune pensò di riattivare quell’orgogliosa memoria dando vita a una disfida  che avesse il sapore di una vera competizione medievale. Lo spunto lo trovò in un documento del 1412, dove il Podestà Jacopo degli Albizzi, rampollo di una fra le più potenti famiglie fiorentine, per ragioni amministrative e politiche stabilì che Montopoli dovesse essere diviso in due popoli: Santo Stefano e San Giovanni. L’importante decisione fu sancita da una Disfida con l’Arco fra i migliori arcieri delle due fazioni.

45° Disfida con l’arco | Montopoli in Val d’Arno

Rintracciata la memoria di questo importante momento della storia locale, 50 anni fa, si pensa di riaccenderla e da quel momento, ogni anno, in settembre, Montopoli ritorna ‘medievale’, gli abiti della gente del popolo sono quelli di allora, i saltimbanchi si esibiscono fra le antiche vie ed i crocicchi, gli armati controllano che tutto scorra senza intemperanze, artigiani e venditori di cibarie, con i loro rustici banchi, cercano di attirare l’attenzione del polo.

Tutto, insomma, pare tornare a quel tempo.
E intanto la disfida sta per avere inizio, anticipata da un prologo di figuranti che rappresentano i notabili dei due popoli e rallegrato dalle evoluzioni degli sbandieratori. Gli arcieri ormai sono ai lori posti, cinque per ciascuno popolo. La prima freccia viene scoccata. A chi toccherà in questa edizione il drappo della vittoria?